fatti di notizie

Comunali, M5s in picchiata, ma nemmeno il Pd ride: 16,6% in media

La svolta “sceriffa” della Raggi: per tre anni niente minimarket e negozi-fuffa

by

“Niente più negozi suk nel centro storico di Roma. Stop ai minimarket e alla vendita di paccottiglia. Qualità e decoro nel cuore di Roma. L’Assemblea capitolina ha dato il via libera al Regolamento per l’esercizio delle attività’ commerciali e artigianali nel territorio della Città Storica e dei 21 rioni ricadenti nel sito Unesco, proposto dalla Giunta a seguito di uno studio attento del territorio e di un percorso partecipato e condiviso dai Municipi”.

Lo ha sceitto su Facebook la sindaca di Roma, Virginia Raggi, commentando il regolamento approvato ieri dall’Aula. La Giunta vuole mettere un freno all’apertura di esercizi di basso livello, spesso gestiti da immigrati, che spuntano come funghi anche nelle vie più prestigiose della città eterna. 

“Per tre anni, nelle aree di pregio, sarà vietata l’apertura di attività diverse da quelle tutelate: stop a minimarket, rosticcerie, friggitorie, lavanderie self-service, vendita con apparecchi automatici, “compro-oro”, centri massaggi e negozi di paccottiglia. Da oggi, quindi, regole chiare e precise per la tipologia degli esercizi autorizzati, la qualita’ dei prodotti in vendita e la tutela di attività ad alto valore storico o artigianale.

Norme, queste, via via piu’ stringenti a seconda delle caratteristiche storico-architettoniche dei luoghi specifici – scrive -. Vigileremo affinche’ le regole siano rispettate da tutti. Vogliamo riportare nelle vie centrali l’atmosfera unica dei laboratori artigiani, delle erboristerie, delle librerie antiche, delle botteghe antiquarie e delle gallerie d’arte, degli atelier e delle boutique di alta moda, fiori all’occhiello del made in Italy nel mondo.

Un cambio di passo epocale, che restituisce decoro alle zone piu’ frequentate dai turisti, liberando il Centro Storico da attivita’ che in questi anni hanno causato disagi ai residenti, offuscando l’identita’ stessa della nostra citta’. Roma torna a premiare legalita’, autenticita’ ed eccellenza”.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Home

Go to Top