Sismabonus, perchè no? Ecco come si può sfruttare al meglio. Un seminario all’Acer

by

Il patrimonio immobiliare italiano necessita di un profondo ammodernamento in termini di sicurezza, efficienza e qualità. Al fine di consentire un’ampia azione di prevenzione e adeguamento, la legge di Bilancio 2017 ha ridefinito e potenziato, fino al 2021, sia le agevolazioni fiscali per interventi antisismici, sia quelle per l’efficienza energetica degli edifici. In particolare, il cosiddetto “Sismabonus” riguarda costruzioni destinate ad abitazione (prima e seconda casa) e ad attività produttive, nonché le parti comuni condominiali situate nelle zone sismiche 1, 2 e 3.

Inoltre, nel caso di interventi sui condomini, la possibilità di pagare le spese attraverso la cessione del credito fiscale risolve, in gran parte, il problema del finanziamento di tali operazioni, rendendo il meccanismo molto conveniente per le famiglie.

E’ quanto emerso nel corso del seminario “I bonus fiscali: ecobonus e sismabonus, opportunità per la riqualificazione energetica e sismica del patrimonio immobiliare”, organizzato presso la sede dell’ACER dalla vice presidente  per il Centro Studi, ingegner Gioia Gorgerino.

 

Nel corso dell’incontro è stata presentata la piattaforma Ance-Deloitte per la cessione dei crediti di imposta, alla presenza di Rodolfo Girardi, vice presidente Ance, e Flavio Monosilio direttore del Centro Studi Ance. Obiettivo del Seminario è dunque quello di far conoscere il funzionamento delle agevolazioni e di sensibilizzare le imprese di costruzioni, i professionisti e gli amministratori di condominio sulle rilevanti opportunità che derivano dal rinnovato sistema degli incentivi, anche alla luce delle novità introdotte dalla legge di Bilancio 2018.

 

Il seminario dell’Acer

Proprio per facilitare il pieno utilizzo dell’ecobonus e del sismabonus nei condomini, da un accordo tra Ance e Deloitte è nata la piattaforma finalizzata a far incontrare in un ambiente sicuro i titolari dei crediti d’imposta con i soggetti terzi potenziali investitori, che ha la finalità di agevolare il recupero del credito di imposta che si viene a generare.

La piattaforma, messa in campo da Ance e Deloitte, punta a risolvere il problema di liquidità dei condomini e delle imprese, facilitando l’intervento del sistema bancario e garantendo sicurezza agli investitori interessati all’acquisto dei crediti di imposta.

 

Di Redazione

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*