fatti di notizie

Miss (o mister) Coniglio, nel weekend l'elezione. E non è uno scherzo

Miss (o mister) Coniglio, nel weekend l’elezione. E non è uno scherzo

by

Vincerà il più bello, il più tenero o il più simpatico tra tra i 780 conigli in gara tra pesanti, medi, leggeri o a pelo speciale? Si apre sabato a Reggio Emilia il terzo Campionato italiano di coniglicoltura del Registro anagrafico.

L’iniziativa è organizzata dall’Associazione regionale allevatori dell’Emilia Romagna con il patrocinio dell’Associazione nazionale coniglicoltori italiani e prevede una vera e propria “sfilata” di conigli.

Gli esemplari in gara sono in totale 780, appartengono a diversi 102 allevatori e sono tutti esemplari di particolare pregio sia per caratteristiche morfologiche che di razza: alla gara saranno rappresentate quasi tutte le razze iscritte al Registro anagrafico, 39 su 43.

Gli allevatori che partecipano alla competizione sono tutti allevatori e produttori non impegnati nell’allevamento intensivo di conigli destinati alla macellazione, anche se alcune delle razze in gara, come la Bianca Nuova Zelanda, viene utilizzata prevalentemente per animali da carne, segmento nei confronti del quale il Registro anagrafico contribuisce alla selezione dei capi.

Le 43 razze cunicole iscritte al Registro anagrafico sono suddivise in 4 categorie in base al peso dei soggetti e alla struttura del pelo. Si tratta di: pesanti, medie, leggere, a struttura di pelo speciale.

Tutte saranno ben rappresentate. “Il Campionato italiano di coniglicoltura che anche quest’anno si terrà presso i padiglioni della Fiera di Reggio Emilia”,  spiega Claudio Bovo, direttore di Araer, “e  rappresenta l’avvenimento più importante del comparto a livello nazionale. Lo dimostra l’elevata partecipazione che ancora una volta abbiamo registrato, sicuri di incassare lo stesso successo di visitatori appassionati e esperti del settore che ci è stato decretato all’edizione dello scorso anno“.

Un coniglio simpatico, da Instagram

In un periodo in cui la biodiversità rappresenta uno dei temi principali e più dibattuti all’interno del comparto agro-zootecnico italiano”, sottolinea, “un evento come questo non può che rappresentare la migliore occasione per dimostrare l’impegno di Araer, in questo caso in collaborazione con Anci, nella tutela di un patrimonio che solo in Emilia Romagna conta ben 330 fattrici di quasi tutte le razze distribuite in 27 allevamenti”.

Le valutazioni per la classifica relativa ad ogni razza in gara si svolgeranno giovedì 14 dicembre da parte degli esperti Anci, dopodiché’ si procederà con l’elezione del Campione. Sarà una miss o un mister?

di Sacha Lunatici

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Comunicati

Go to Top