La scimmia della notizia

"L'isola di Pietro": tutti pazzi per Giulia Todaro (intervista)

“L’isola di Pietro”: tutti pazzi per Giulia Todaro (intervista)

by

Giulia Todaro ha fatto innamorare il pubblico italiano. Non è passata inosservata, infatti, la sua prima grande esperienza televisiva ne “L’isola di Pietro”, la fiction targata Mediaset che vede come protagonista il cantante e attore Gianni Morandi.

Diciannove anni, determinata e piena di talento, tenace e vulcanica proprio come la terra in cui è nata – la sua amata Sicilia – ci racconta come sta vivendo questo momento così speciale.

Da un’isola, la tua Sicilia, a “L’isola di Pietro”. Sembra proprio un segno del destino

Sì, sembra proprio un segno del destino. Io, poi, credo che nulla succede per caso. Amo molto la mia Sicilia, i suoi colori, i suoi odori, il mare ,il sole e doverla lasciare è stata dura ma sono stata molto fortunata a girare questa fiction su un’altra isola altrettanto bella come la Sardegna, l’isola del dottor Pietro.

Nel giro di poco tempo una parte di rilievo in una fiction dal successo annunciato, al fianco di Gianni Morandi. Cosa rappresenta per te questo debutto?

Io penso che cominciare bene un percorso, qualunque esso sia, è sempre una cosa importante. La fiction è stata molto seguita in quanto aveva una trama molto intrigante. Questo debutto per me non è un traguardo ma l’inizio di quello che spero sarà una lunga carriera.
Rappresenta, inoltre, un vulcano di ricordi e di emozioni. Il ricordo, ad esempio, del mio primo giorno di set, tutte quelle paure e le incertezze che avevo, tutta quella felicità e quell’orgoglio nell’essere lì, nel sapere di essere stata scelta proprio io tra tante attrici che avevano fatto il mio stesso provino.

Quanto è stato importante ricevere riscontri positivi da questa prima esperienza?

Credo sia stato fondamentale ricevere riscontri in generale, sia positivi che negativi, in quanto credo siano proprio quelli che aiutano a crescere e a migliorare. Tutti i riscontri positivi che ho ricevuto mi hanno sicuramente dato una carica enorme che rafforza la mia scelta di volere fare il mestiere dell’attrice. I consensi sono sempre dei punti di forza nella vita punti.

giulia todaro l'isola di pietro
La sesta e ultima puntata de “L’Isola di Pietro” andrà in onda domenica 29 ottobre su Canale 5

Cosa ne pensa la tua famiglia della tua passione per la recitazione?

La mia famiglia è la mia forza. Loro credono tantissimo in me e ogni giorno mi spronano ad andare avanti e a non mollare mai, nonostante sia un mondo veramente difficile. Mi aiutano e fanno tantissimi sacrifici per sostenermi in questo percorso.
Grazie a loro ho trovato la forza per lasciare casa a 18 anni e venire a vivere a Roma, nonostante so quanto sia stato difficile per loro separarsi da me.

C’è un personaggio in particolare che sogni di interpretare?

Sì, ci sono tanti personaggi che vorrei interpretare nel corso della mia vita ma sicuramente mi piacerebbe poter essere la protagonista di un film d’autore, magari drammatico, o perché no un action movie, dove potrei esprimermi e mettere in atto quello che ho imparato in questi anni di studio. Vorrei poter interpretare un personaggio come Lisa Rowe interpretato da Angelina Jolie in “Ragazze interrotte” o come Tiffany interpretato dalla bravissima jennifer lawrence ne “Il lato positivo”.

giulia todaro l'isola di pietro 2
Palermitana, 19 anni, Giulia Todaro è Alessia ne “L’isola di Pietro”

Ti piacerebbe fare un’esperienza all’estero per confrontarti con un’altra realtà lavorativa e artistica?

Sarebbe un passo importante che sicuramente vorrei affrontare, magari più in là.
Credo che all’estero al cinema e agli attori venga dato tanto spazio e rilevanza e, dunque, potermi confrontare con un’altra realtà lavorativa e artistica penso sia assolutamente fondamentale per la mia crescita professionale.

Sei molto presente sul web, Instagram in particolare. Quanto è importate oggi un confronto diretto con le persone che ti seguono sullo schermo?

Sì, credo che ad oggi il web sia un mezzo utile per i giovani soprattutto nel campo artistico.
Aiuta a farsi conoscere ad un pubblico più vasto e bisogna sfruttarne al meglio le potenzialità che offre. Io lo faccio in modo discreto senza esagerare ma divertendomi a raccontare cosa faccio nella mia quotidianità e soprattutto nel mondo lavorativo. Si sa che nel nostro mestiere il pubblico è la nostra linfa. Se non arrivi a lui… stai sbagliando mestiere.

Progetti futuri?

Bella domanda. Ho finito da poco di girare un film, questa volta al cinema. Non posso dire nient’altro in quanto è tutto top secret ma presto se ne sentirà parlare.

di Sacha Lunatici (foto Ufficio stampa)

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from TV

Go to Top