fatti di notizie

L'M5s è il primo partito, ma Di Maio piace solo ai suoi. Ecco il primo sondaggio della Ghisleri

L’M5s perde il primato, il Pd torna primo partito. Di Maio piace solo ai suoi

by

L’effetto Di Maio sul Movimento 5 Stelle? C’è eccome, ma, purtroppo, è negativo. Così L’M5s è nei sondaggi al suo minimo nel 2017 e cede al Pd il posto di “prima forza politica del Paese”. Sono i numeri che emergono dalla “Supermedia” settimanale dei sondaggi realizzata da YouTrend/AGI. L’incoronazione a candidato premier del vicepresidente della Camera avrebbe comportato un rimbalzo del Pd, che, dopo molti mesi, torna il primo partito con il 27,3% dei consensi. Il Movimento 5 stelle è al secondo posto, staccato in realtà di pochissimo, ma si tratta della prima volta nel 2017 che l’ M5S registra un consenso inferiore al 27%. Chi ha beneficiato di questa “emorragia” di voti? Per gli studiosi di YouTrend/AgiFacile rispondere: il centrodestra.

I sondaggi sulla leadership di Di Maio sono negativi sin dall’inizio. Gli elettori pensano in stragrande maggioranza che non abbia le capacità per governare l’Italia, ma i “suoi” fan, quelli Cinquestelle, la pensano diversamente.

Il primo sondaggio politico di Porta a porta della nuova stagione 2017 – 2018, due settimane fa, era stato dedicato al Movimento 5 stelle.

Dal sondaggio Euromedia research di Alessandra Ghisleri, il M5S risultava essere il primo partito italiano con il 26,7%, seguito dal PD al 26%. La Lega Nord – Noi con Salvini è stimata al 14,6% mentre Forza Italia risulterebbe sotto dello 0,1% al 14,5%.

L’ultima forza del centro destra, Fratelli d’Italia, è al 4,1%.

Le altre forze a sinistra del PD: Articolo Uno-MDP viene stimato al 3,4%, gli altri di Centro sinistra (Possibile+Psiapia+RC) al 3,2% e Sinistra Italiana al 2,2%.

Per ultimo, Alternativa Popolare di Alfano è stimata all’ 1,6%.

La sondaggista Alessandra Ghisleri ha anche testato la probabile candidatura a premier dell’esponente grillino Luigi Di Maio, che è oggetto in queste ore di una consultazione online e sarà proclamato candidato soltanto domenica, a Rimini.

Per il totale del suo campione, Di Maio è il miglior candidato del M5S con il 40% (73,9% tra gli elettori grillini) seguito da Alessandro Di Battista 19,3% e da Roberto Fico 8,4%. Nessuno di loro, però, ha voluto sfidare il vicepresidente della Camera, che sta per diventare anche “capo politico” del Movimento di Beppe Grillo.

 

Alessandra Ghisleri da Instagram

Riguardo alle capacità di governo di Di Maio, il totale del campione ritiene che non sia in grado di governare per il 56,9%.

Il dato, ovviamente, si ribalta se si testa l’opinione degli elettori grillini: per loro Luigi Di Maio sarebbe in grado di governare bene il Paese per il 92,8%.

di Redazione

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Politica

Go to Top