fatti di notizie

Le "vite coraggiose" di chi cerca le cure per i bambini malati: ecco le affissioni

Le “vite coraggiose” di chi cerca le cure per i bambini malati: ecco le affissioni

by

Si chiama “Vite coraggiose”, perché serve il coraggio – tanto, pure – per affrontare le cure dopo un brutto male, per cercare quelle più giuste per una malattia rara. “Vite Coraggiose” è il titolo della campagna  dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù che intende sensibilizzare sulla lotta alle malattie rare, ultra-rare e orfane di diagnosi. La maxi affissione – che trovate qui sopra – è rimasta sulla facciata del Palazzo della Cancelleria, a Roma, per tutto il mese di gennaio. L’iniziativa rientra tra le attività di responsabilità sociale di Urban Vision, società impegnata nel settore del fund raising finalizzato al recupero dei tesori dell’arte, che ha deciso di ospitare di nuovo gratuitamente, a distanza di pochi mesi, la creatività della campagna del Bambino Gesù.

“Siamo grati a Urban Vision per questa nuova opportunità che ci offre”,ha spiegato il direttore scientifico del Bambino Gesù Bruno Dallapiccola. “Sostenere la ricerca significa sostenere la speranza di migliaia di bambini malati e delle loro famiglie di avere finalmente una cura per la loro malattia rare o quanto meno una diagnosi, che possa aprire ad un percorso di assistenza e di presa in carico”, ha aggiunto. L’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù ha attivato in questo senso un ambulatorio appositamente dedicato ai bambini e alle famiglie con malattia senza diagnosi. La struttura, che opera sia a distanza (telematicamente) che direttamente (su prenotazione), consente ai genitori di ricevere un parere diagnostico qualificato senza necessariamente recarsi in Ospedale, con risparmio di risorse per famiglie già gravate dai costi di patologie croniche e invalidanti. Sul fronte dell’accesso diretto, l’ambulatorio garantisce prestazioni diagnostiche e assistenziali multispecialistiche mirate ai reali bisogni del bambino, grazie alla preventiva acquisizione della storia clinica e della relativa documentazione. La Fondazione Bambino Gesù, nata nell’anno 2000 per volontà di Papa Giovanni Paolo II e iscritta all’anagrafe delle Onlus dall’anno 2008, è un ente senza scopo di lucro che sostiene le attività.  

“Siamo felici di poter offrire ancora una volta il nostro contributo a sostegno di questa campagna”, ha dichiarato il Presidente di Urban Vision, Gianluca De Marchi. “Dare voce alla raccolta fondi per una causa così importante è nostro dovere ed un impegno che intendiamo onorare anche in futuro, a beneficio di tutti quei bambini che combattono contro le malattie rare, dei loro genitori che attendono risposte dalla ricerca e dei medici che lavorano quotidianamente per individuare le cure più efficaci”, ha aggiunto.

Le malattie rare riguardano, in Italia, oltre 1 milione di bambini di età inferiore ai 16 anni. Il 60% di loro, dopo la comparsa dei primi sintomi di malattia, attende in media 2 anni per ricevere una diagnosi e il 40% resta purtroppo “orfano” senza diagnosi. Per sostenere la ricerca scientifica in questo campo, la Fondazione Bambino Gesù Onlus ha avviato dal 2015 la campagna triennale di comunicazione sociale e raccolta fondi “Vite Coraggiose”.

di Redazione

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Comunicati

Go to Top