La scimmia della notizia

Il Papa nero? C'è sempre stato. Quello nuovo è padre Arturo Sosa

Il Papa nero? C’è sempre stato. Quello nuovo è padre Arturo Sosa

by

Dopo (quasi) 500 anni è caduto un altro tabù: il “Papa Nero” è un non-europeo, ma latino americano proprio come l’ “altro” Papa.  E’ stato infatti eletto alla guida della Compagnia di Gesù, l’istituto religioso più influente e diffuso al mondo,  il venezuelano Arturo Sosa Abascal. Sessantotto anni il prossimo 12 novembre, è stato votato oggi dalla 36/ma congregazione generale riunita – che rappresenta quasi 17 mila membri – a Roma nuovo preposito generale dei Gesuiti, trentesimo successore di Sant’Ignazio di Loyola. L’elezione del nuovo “Papa nero”, chiamato così perchè eletto a vita, per il potere e il prestigio della Compagnia e per il colore della veste talare, è stata accompagnata da uno scrosciate applauso dall’interno dell’aula e dal successivo e tradizionale suono della campanella della Curia generalizia in Borgo Santo Spirito, a poche decine di metri dal Vaticano, a Roma. Prima che l’annuncio potesse essere dato urbi et orbi – via Twitter, anche questa è una novità – si è  dovuto però attendere che venisse informato il Papa “vero”, il primo a cui la nomina deve essere comunicata in virtù del voto speciale di obbedienza che lega i Gesuiti al Pontefice. Grande la felicità di Francesco che è pure lui sudamericano, pure lui gesuita. Padre Sosa ha ottenuto la maggioranza fra i 212 elettori riuniti a Roma dal 2 ottobre scorso, e che negli ultimi quattro giorni erano impegnati nelle “mormorazioni”, che poi sono le consultazioni due a due per avere informazioni su possibili destinatari del voto.

papa2

Il nuovo – trentunesimo – “Papa nero” succede allo spagnolo padre Adolfo Nicolas, di cui la congregazione generale ha accettato le dimissioni presentate al compimento degli 80 anni. “Adesso incomincia una grande sfida”, ha commentato a caldo Sosa intervistato a  Radio Vaticana. “Questa e’ la Compagnia di Gesu’ e allora Gesu’ deve darsi da fare anche qua, con noi. Questo non e’ il lavoro di una persona, ma di una Compagnia. Io farò del mio meglio”, ha aggiunto. Padre Arturo Sosa, della provincia del Venezuela è nato a Caracas il 12 novembre 1948, fino a ieri era delegato per le case e le opere interprovinciali della Compagnia di Gesù a Roma. Il suo curriculum è quello di un grande studioso: Si è laureato in Filosofia all’Universita’ cattolica Andres Bello e ha conseguito un dottorato in Scienze Politiche all’Universita’ del Venezuela. Tra il 1996 e il 2004 e’ stato provinciale dei gesuiti nel suo Paese e, in precedenza, coordinatore dell’apostolato sociale e direttore del Centro Gumilla, per la ricerca e l’azione sociale dei gesuiti in Venezuela. Si e’ dedicato a lungo all’insegnamento: sue pubblicazioni hanno riguardato soprattutto la storia e la politica del Venezuela.

di Claudio Russo

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Celebrities

Go to Top