La scimmia della notizia

Marina Berlusconi

Cinquant’anni e festeggiarli poco: il (sobrio) compleanno di Marina B.

by

Quando si sposò con Maurizio Vanadia, nel 2008, non c’erano nemmeno ottanta persone. E pur potendosi permettere qualunque cosa – cafona o no – Marina Berlusconi scelse di celebrare le nozze dentro la casa del padre, a Villa San Martino. Non i Tropici, Las Vegas o un resort da megamiliardari (e calciatori), ma Arcore, Brianza. Figurarsi se per i suoi cinquanta anni poteva cambiare stile. La primogenita del Cavaliere, presidente del gruppo Fininvest e di Mondadori, non ha voluto una festa «rumorosa», ma soltanto la famiglia e pochissimi amici vicini. L’unica concessione è stata una breve – a amichevole – esibizione di Andrea Bocelli.

La primogenita del Cavaliere ha festeggiato insieme al padre, ai fratelli e ai manager-amici del gruppo il suo cinquantesimo compleanno. La presidente ha compiuto gli anni il 10 luglio ed ha trascorso la giornata a Villa Certosa, a Porto Cervo, “storico” luogo di residenza dell’ex premier durante il weekend estivi. C’era il menestrello preferito dal presidente di Forza Italia, Mariano Apicella, il suo medico curante Alberto Zangillo e anche il carrello dei gelati e il bosco coi cactus tenuto perfettamente – visto che va a passeggiarci tutti i giorni -, ma non c’era nemmeno un politico. Sono lontani i tempi delle trasferte dei parlamentari azzurri a Porto Cervo, degli appartamenti  nel raggio di chilometri  dalla villa che l’ex premier voleva vendere a un emiro prenotati mesi prima da deputati, senatori o aspiranti tali che speravano così di incrociare il leader azzurro in piazzetta e “scroccare” un invito a cena, fare colpo. Niente di tutto questo, a festeggiare la primogenita di Silvio Berlusconi – e della sua prima moglie, Carla Dall’Oglio – a stappare lo champagne per i cinquanta anni non c’erano parlamentari, ma solo i fratelli, le loro famiglie e qualche manager del gruppo Fininvest  che il Cavaliere considera più «amici» che «collaboratori». Il compleanno di Marina, che con Pier Silvio è da sempre impegnata nelle imprese di famiglia, era solito essere festeggiato nella villa di lei in Provenza, ma è stata proprio la convalescenza dell’ex premier a determinare il cambio di location.

La neo cinquantenne è stata definita da Forbes la «donna più potente d’Italia», la trentesima più «influente» del mondo. Il quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine l’aveva definita «principessa di ferro» e, nel 2009, l’ex sindaco di Milano, Letizia Moratti, le consegnò l’Ambrogino d’Oro definendola esempio «dell’eccellenza milanese nel mondo e della capacità di conciliare impegno professionale e vita familiare». Per Fedele Confalonieri, plenipotenziario del Cavaliere per il business, amico di gioventù e consigliere principe, la primogenita è «un martello pneumatico». Marina ha sempre detto, anche in pubblico, che il merito dei suoi successi è «del marito e dei figli che ho…». Lui ricambia:  «È una persona semplice: non ti fa pesare il lavoro che fa e il nome che porta…». «Mi sono innamorata di lui per la sua dolcezza unita però a un carattere forte. È una delle poche persone che riescono a tenermi testa», dice lei, parlando di lui.

La manager  è stata senza dubbio la persona più vicina al padre dopo il malore di giugno. Nei giorni successivi all’operazione per la sostituzione della valvola aortica la manager è andata sistematicamente a trovare il padre, ha risolto per lui tutte le questioni “pratiche” e addirittura quelle politiche insieme a Gianni Letta, Niccolò Ghedini. Per anni considerata l’erede designata dal padre per prendere la guida del centrodestra, si è sempre voluta tenere lontana dalla politica. In compenso la neo-cinquantenne può vantare numerosi successi: l’acquisizione della Rizzoli da parte della Mondadori, per citarne uno. A Villa Certosa, col suo vulcano artificiale tornato in funzione, riaperta martedì per pranzo anche a un altro vecchio amico del Cavaliere, l’imprenditore Flavio Briatore, c’è stata anche Francesca Pascale.

 

Di Claudio Russo, Foto Instagram

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Politica

Go to Top