fatti di notizie

Andrea Alongi, la deposizione che lo ha reso un “mito” è di 7 anni fa

by

Il video sta macinando migliaia di visualizzazioni oggi, è stato condiviso da migliaia di persone, ma risale a sette anni fa. Andrea Alongi aveva 17 anni, qualche problema con gli stupefacenti e si trovò in mezzo a una storiaccia di vigili urbani che cercavano un pusher e un innocente fermato per errore, soltanto perché di colore.

La deposizione del ragazzo di Parma, “ribelle” per natura, che parlava per frasi fatte e voleva denunciare i soprusi “degli sbirri”, di quei “vigili che dovrebbe fare le multe, dai”, e non girare a bordo di “un’automobile bella da Dio, la Mazda”, mandata in onda lo scorso maggio a Un giorno in Pretura, lo ha reso famoso, ma, nel frattempo, la sua vita è cambiata.

In una recentissima intervista alla Gazzetta di Parma, Alongi, che ora ha 25 anni,  ha ammesso di essere un po’ spaesato per il ritorno di popolarità, di avere risolto i suoi problemi con gli stupefacenti, di essere ancora alla ricerca di un lavoro e di non avere nemmeno un profilo Facebook… “Vivo sempre nello stesso quartiere, ma non ho più una vita sociale perché sono arrabbiato col mondo; sono uscito dalla tossicodipendenza con molta fatica, ora sono una persona migliore ma più sola. Prima avevo molti amici, dopo aver superato i miei problemi mi sono ritrovato solo”. Sta cercando un lavoro. “Potrei essere laureato; mi interessano vari argomenti e passo tutto il giorno a reperire tutte le informazioni possibili sul web, Wikipedia in primis. Per fortuna sono cresciuto in strada e so stare al mondo, anche se sto diventando un po’ asociale”.

Sul processo, l’arresto e i problemi che ne sono seguiti, Alongi non mostra pentimenti: “Ero un ragazzino, avevo 17 anni, mi avevano coinvolto e ho detto solo la verità. Resto ancora convinto che la polizia municipale dovrebbe limitarsi a fare le multe. Sono “grillino”? A me piace solo il nostro sindaco, Federico Pizzarotti, perché è a favore della cannabis legale. Il resto della politica, per me, è solo spazzatura”. E come intende “sfruttare” la sua notorietà? “Bah, io nemmeno ho Facebook, tra qualche giorno sarà tutto dimenticato….”.

E intanto rieccolo con un nuovo video in cui, tra varie bestemmie, sfida gli haters a duello esibendo la sua collezione di coltellini.

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Celebrities

Go to Top