fatti di notizie

Quando il soldato Bondi difendeva il Cav: Ruby? La purezza in persona…

by

 

Non si può dire che non gli abbia voluto bene. Ora Sandro Bondi abbandona Forza Italia insieme alla compagna Manuela Repetti, ma c’è stato un tempo in cui il senatore era il primo pretoriano berlusconiano. Pronto a gettarsi nel fuoco, per il Cavaliere. O ad affrontare salotti televisivi ostili nei giorni in cui scoppiava lo scandalo delle cene di Arcore. Eccolo, Bondi, in una memorabile performance, nello studio di Ballarò, in cui difende la “purezza” di Ruby Rubacuori. 

 

RUBY E LE ALTRE

Ecco le ragazze che partecipavano alle cene di Arcore. Nessun reato è stato consumato in quelle occasioni, così ha stabilito la Cassazione, confermando l’assoluzione di Silvio Berlusconi. Di opinione diversa la procura di Milano che sta indagando sul terzo troncone processuale derivato dagli happening di Arcore, il cosiddetto Ruby ter.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Politica

Go to Top