La scimmia della notizia

CHI STA AIUTANDO FRANCOIS HOLLANDE NELLA RICERCA DEI TERRORISTI? ECCO LA FOTO COI PIXEL

by

Il presidente della Repubblica francese, François Hollande, ci sta mettendo la faccia. Si è dato in pasto alla stampa subito dopo il tragico attentato contro la redazione di Charlie Hebdoo, ha visitato i luoghi dove prosegue l’infruttuosa caccia ai terroristi, si è lasciato immortalare mentre passeggiava per le strade di Parigi (con la scorta armata), per trasmettere tranquillità ai cittadini della Capitale francese. Per dare l’idea che la Francia sta facendo le cose sul serio, questa mattina l’Eliseo (cioè la Presidenza della Repubblica d’Oltralpe) ha twittato una foto dell’ex leader del Partito socialista mentre “supervisiona le operazioni” dentro la “situation room” del ministero dell’Interno. Accanto ad Hollande si distingue il volto del titolare del dicastero, ma gli altri quindici personaggi (tra questi una sola donna) seduti attorno al tavolo hanno tutti il volto coperto da “pixel”.

Perché i responsabili della sicurezza nazionale come i Capi di Stato maggiore, il Capo della Polizia, delle Forze Armate e dei Servizi segreti, dovrebbero avere il volto coperto, al punto da non essere riconoscibili?  La scelta di censurare i responsabili della caccia all’uomo cela la paura di vendette da parte dei terroristi (che, però, possono trovare l’organigramma delle istituzioni francesi comodamente su Internet) o serve a mascherare la presenza attorno a quel tavolo di qualche presenza imprevista, magari un agente di un Paese straniero?  Tutte le altre foto diffuse oggi dalla Presidenza francese, dove oggi ha fatto il suo ingresso anche Marine Le Pen, sono ovviamente senza “pixel”.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Latest from Uncategorized

Go to Top